Monserrat Olavarria Balmaceda

Monserrat Olavarria Balmaceda

nasce in Cile, e arriva in Italia da bambina, nel 1975.

Cresce in una famiglia nella quale l’arte viene considerata il miglior modo di stare al mondo.

Sin da bambina si dedica alla pittura, alla scrittura ed al canto, un canto privato, coltivato nel giardino di casa con grilli e cicale come pubblico, annoverabile tra le cose importanti della vita.

Da adolescente intraprende lo studio formale della musica grazie all’incontro con il sassofono contralto, sotto la guida del Maestro F. Marini, e nello steso periodo, con la soprano E. Aubrie, inizia ad approfondire l’arte della “voce cantata”.

La sua ricerca artistica la porta nel 1992 ad entrare a far parte del gruppo teatrale multietnico “Teatro della Contaminazione”, diretto dalla regista argentina Cristine Cibils (Living Theatre), con il quale realizza numerosi spettacoli di teatro di strada, nello stesso periodo frequenta i corsi di danza contemporanea tenuti dalla coreografa Flavia Della Lunga.

Nel 1990 si diploma come Assistente di Comunità Infantili presso l’Istituto J. Piaget di Roma.

Questa molteplicità di esperienze trova uno sbocco fecondo ed una sintesi nella didattica delle arti, della musica in particolare.

Inizia la propria avventura nell’ambito della didattica musicale seguendo i corsi di formazione tenuti da Luisa Disegni sulla metodologia “Dalcroze”, e nel medesimo ambito i seminari di “Espessione Corporea” di Susanne Martinet.

In seguito alla nascita del suo primo figlio, decide di mettere a disposizione di altri genitori la propria esperienza e si forma come “Assistente al Puerperio” presso il Centro Maternità e Nascita“Il Melograno” e presso il Reparto di Patologia Neonatale dell’Ospedale San Camillo a Roma. All’interno del progetto finanziato dalla legge 285 “Raggiungere gli irraggiungibili”,  assistite coppie madre-figlio in ospedale e nel ritorno a casa.

Successivamente voler approfondire la propria musicalità in relazione con l’universo dei bambini piccoli è un passo naturale.

Nel 2000 frequenta il Corso Nazionale di Formazione “L’educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni secondo la Music Learning Theory di Edwin Gordon” presso l’ AIGAM (Associazione Italiana Gordon per l’ Apprendimento Musicale).

Entra a far parte del “Gordon Ensamble” con il quale realizza lezioni-concerto per bambini e genitori presso l’Auditorium “Parco della musica” di Roma.

Dal 2002 ad oggi opera a tempo pieno presso Asili Nido, Scuole dell’Infanzia e Scuole Primarie, realizza laboratori pomeridiani in Ludoteche, Biblioteche e Scuole di Musica  di Roma e Provincia.

Nel 2003 incontra i Centri d’Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva, e presso di essi consegue la qualifica di Educatrice CEMEA.

In una collaborazione decennale con i CEMEA del Mezzogiorno lavora presso le “Case delle Arti e Del Gioco” de V e VII Municipio (Roma), realizza percorsi ludico-didattici all’interno del progetto “Città come Scuola”del Comune di Roma (“Il Giardino Musicale”, “Educare all’arte con l’Arte”, “Antica Roma”), e percorsi di animazione presso l’Auditorium Parco della Musica in occasione di festival e mostre (Festival Scandinavo, Festival Russo, mostra “Universi Sensibili”, animazione della “ Casa casa di Pippi Calzelunghe”).

Nel 2004 , sempre per i CEMEA, dirige lo spettacolo ARCOIRIS, risultato di un laboratorio interculturale delle arti realizzato presso la scuola Carlo Pisacane e finanziato dalla Comunità Europea; lo spettacolo presentato presso il Teatro del Lido, vince il Dialogue Festival.

La sua formazione musicale, prosegue intanto con lo studio della tecnica vocale sotto la guida dei docenti S. Long, S. Moscato e Sara della Porta.

Attualmente è iscritta al triennio di “canto jazz” presso Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, dove ha studiato tecnica e repertorio con le docenti Carla Marcotulli e Giuppi Paone.

Si dedica da sempre all’approfondimento del repertorio folkloristico e alla canzone d’autore dell’America del Sud, affiancando al proprio strumento principale, la voce, anche lo studio delle percussioni tipiche.

Attualmente è impegnata cne progetto musicale “AVENIDAMERICA”, che con il patrocinato dall’Ambasciata de Cile e dall’istituto Internazionale Italo Latino Americano

Dal 2005 opera nel campo dell’intercultura collaborando con Caritas, per la quale realizza laboratori in Scuole dell’Infanzia e Scuole Primarie.

Monserrat si dedica inoltre alla composizione di materiale originale, canzoni , che esegue con i propri gruppi musicali, canti e filastrocche che utilizza nei propri percorsi didattici con i bambini di diverse età.

Insegna canto presso Scuole di Musica di Roma e provincia.